outlook inverno 2017

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

outlook inverno 2017

Messaggio Da WeatherRegime il Dom Dic 04, 2016 1:40 pm

a breve cercheremo di pubblicarlo Wink
avatar
WeatherRegime

Messaggi : 4279
Data d'iscrizione : 15.10.15
Età : 26
Località : cantù

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da riccardo 94 il Dom Dic 04, 2016 11:29 pm

@WeatherRegime ha scritto:a breve cercheremo di pubblicarlo Wink

forza forza Very Happy Very Happy

_________________
VIVA IL FREDDO E LA NEVEEE!!!!!
Accumulo pluviometrico anno 2014 :1490,2 mm
Accumulo nivometrico anno 2013 :7,5 cm
avatar
riccardo 94

Messaggi : 1890
Data d'iscrizione : 30.10.15
Età : 22
Località : Alpignano(TO)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da gianluca77 il Dom Dic 04, 2016 11:41 pm

@riccardo 94 ha scritto:
@WeatherRegime ha scritto:a breve cercheremo di pubblicarlo Wink

forza forza Very Happy Very Happy

Tra un po' è finito l'inverno!!!

gianluca77

Messaggi : 988
Data d'iscrizione : 05.11.15

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da Ste 93 il Mer Dic 07, 2016 8:00 pm

@gianluca77 ha scritto:
@riccardo 94 ha scritto:
@WeatherRegime ha scritto:a breve cercheremo di pubblicarlo Wink

forza forza Very Happy Very Happy

Tra un po'  è  finito l'inverno!!!

Laughing
avatar
Ste 93

Messaggi : 604
Data d'iscrizione : 29.10.15
Età : 23
Località : Milano

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da WeatherRegime il Sab Dic 10, 2016 11:09 am

Eccoci finalmente con l'outlook, scusate l'attesa. Laughing


Prima di iniziare a parlare della nostra tendenza stagionale per l'Inverno, è bene cominciare facendo una dovuta precisazione: una tendenza meteo specialmente quando si cerca di capire il possibile evolvere stagionale è sempre un qualcosa di molto complesso, inutile imbrigliare questa scienza in uno schema ben definito. Si cerca quindi di capire a livello generale quale potrebbe essere lo schema barico che seguirà la stagione e nel "lavoro" che abbiamo cercato di svolgere col proporre questa tendenza invernale 2017 sono venute a galla non poche difficoltà.

Partiamo da una QBO che ha visto un'anomalia piuttosto importante rispetto gli standard a cui ci aveva abituato, infatti, dopo una fase in cui la QBO mostrava l'inversione di tendenza nella fase Orientale (-) ecco che questa è tornata contro ogni previsione a virare Occidentale (+) a tutte le quote di riferimento, 30 e 50hpa. Detto questo il valore rimane Occidentale e quindi è bene attendersi un simile valore durante l'arco trimestrale invernale.

Nel corso della stagione Autunnale 2016 abbiamo visualizzato una Stratosfera che rispetto gli ultimi anni ha subito non poco gli effetti della Troposfera. Una Troposfera particolarmente "attiva" a causa anche del Big Nino di recente avvenimento che ha prodotto un'accumulo notevole di calore nell'Atmosfera. Ci troviamo quindi con una circolazione impostata a modi Nino Weak comprensibile anche dall'andamento del PNA che si è mantenuto su valori + nel corso Autunnale e dal SOI che registra valori ancora negativi.



Nel corso della stagione abbiamo avuto uno stemperamento del fenomeno Enso verso valori - ciò ha influito nel provocare una diminuzione del gradiente termico alte-basse Latitudini proponendo la diminuzione della tensione Zonale. L'attuale valore ci indica un fenomeno Enso in fase - Weak, tuttavia i Forecast attribuibili al fenomeno vedono un valore in lieve risalita e spostamento dell'anomalia nel corso della stagione.



L'importanza della componente Troposferica indotta dalla distribuzione dei flussi di calore ha visto anche un'asse del VPT mantenersi spesso sul comparto Euro-Asiatico influenzando cosi in loco il raffreddamento e l'estensione dello Snow Cover assumendo connotati da record.



Tale distribuzione Troposferica con il notevole apporto di calore verso il Circolo Polare ha inoltre indotto un'altro parametro di riferimento verso un'importante dato senza precedenti, un estensione ai minimi negativi dei ghiacci.



Un altro fattore importante viene visto nella disposizione delle SSTA in cui ci viene proposto l'andamento del Blob Atlantico - in lento spostamento verso NE e di una zona RM con anomalie ampiamente +. Inoltre l'anomalia della PDO risulta in una fase in fase -/ Neutra dopo un lungo periodo dominato da valori positivi anche se su questo punto c'è da fare un'ulteriore distinzione in quanto la circolazione risente ancora in parte della fase + in correlazione con un PNA mediamente +.



Teniamo anche conto dell' attività solare che risulta debole ed è prevista in ulteriore calo nei prossimi mesi.
Recenti studi hanno trovato correlazioni significate tra una bassa attività solare e una NAO invernale negativa (Lockwood et al. 2010).
In questo caso c' è il incognita della QBO che ha, inaspettatamente, invertito il suo ciclo tornando positiva negli ultimi mesi.



Nella stesura dell'outlook abbiamo quindi parlato di un CW che nel corso dei primi di dicembre vedrà la sua risoluzione apportando una diminuzione dei flussi di calore e un possibile rinforzo del VP. Quello che ci viene da ipotizzare mantenendo fede alle forzanti descritte è la possibilità in cui venga esclusa la possibilità in cui il VPS possa procedere per uno Stratcooling.
La rotazione del VP dovrebbe andare a sollecitare dunque quel WR impostatosi durante il periodo autunnale ipotizzando per una ripresa dell'Alta Atlantica e Pacifica, un disturbo che vedrebbe il coinvolgimento Stratosferico proponendo cosi un nuovo riscaldamento e mantenimento di una colonna Polare Weak.

A seguito della nostra descrizione propendiamo per un inizio di dicembre in cui subiremo gli effetti post CW, questo dovrebbe quindi provocare una risoluzione dei flussi di calore proponendoci una risalita dei valori AO/NAO +. A tal proposito riteniamo un'Alta delle Azzorre mantenersi sull'W del Continente Europeo allungando i suoi Gpt anche verso l'Italia. In questo frangente è ipotizzabile il mantenersi di una circolazione più fredda nell'Est Europeo che a seconda del posizionamento dell'H può favorire il moto retrogrado di correnti più fresche da Est.



Con l'avanzare di dicembre, ipotizzando un target a cavallo con la II/III decade mensile riteniamo possibile un Jet Stream più propenso ad ondularsi, ciò dovrebbe favorire un maggiore coinvolgimento del Jet Polare sull'Europa Centrale coinvolgendo anche i nostri settori, valutando la NAO non si esclude che i maggiori effetti possano interessare soprattutto il Centro-Est Europa.



Il proseguo stagionale vedrebbe una maggiore risonanza da parte dell'Alta delle Azzorre e grazie anceh alle componenti Enso-PDO si ritiene anche un valore medio al ribasso della NAO apprezzabile con una maggiore dinamicità (intervalli fase stabili/perturbate) circolatoria in cui verrebbe maggiormente coinvolto l'Europa Centro-Occidentale nell'avvicinamento delle masse d'aria fredde/perturbate. Le fasi stabili in questo frangente troverebbero spesso conforto nella dinamica di alti Gpt del primo Plot.



Nelle fasi in cui l'Europa Centrale venga interessata dalle massa d'aria fredda/perturbata non è escludibile stante il monitoraggio di alcune forzanti che venga ad isolarsi a Latitudini Nord Europee un centro di Alta pressione.



Vista la difficoltà nell'estrapolare la tendenza cercheremo di valutare a step l'evolvere Meteo.

Alessandro, Bruno, Luca.
avatar
WeatherRegime

Messaggi : 4279
Data d'iscrizione : 15.10.15
Età : 26
Località : cantù

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da riccardo 94 il Sab Dic 10, 2016 11:21 am

@WeatherRegime ha scritto:






indicativamente ci siamo

_________________
VIVA IL FREDDO E LA NEVEEE!!!!!
Accumulo pluviometrico anno 2014 :1490,2 mm
Accumulo nivometrico anno 2013 :7,5 cm
avatar
riccardo 94

Messaggi : 1890
Data d'iscrizione : 30.10.15
Età : 22
Località : Alpignano(TO)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da riccardo 94 il Sab Dic 10, 2016 11:22 am

bravi ragazzi!!!!

_________________
VIVA IL FREDDO E LA NEVEEE!!!!!
Accumulo pluviometrico anno 2014 :1490,2 mm
Accumulo nivometrico anno 2013 :7,5 cm
avatar
riccardo 94

Messaggi : 1890
Data d'iscrizione : 30.10.15
Età : 22
Località : Alpignano(TO)

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da WeatherRegime il Sab Dic 10, 2016 11:33 am

si più o meno si Richi, si può apprezzare dai Gm anche l'ipotetico isolamento di Gpt a latitudini settentrionali in fase di strappo del Jet Stream.
avatar
WeatherRegime

Messaggi : 4279
Data d'iscrizione : 15.10.15
Età : 26
Località : cantù

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da gianluca77 il Sab Dic 10, 2016 2:08 pm

Bravi bel lavoro

gianluca77

Messaggi : 988
Data d'iscrizione : 05.11.15

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da Ste 93 il Dom Dic 11, 2016 2:48 pm

Ottimo, oggi mi leggo tutto con calma study study study
avatar
Ste 93

Messaggi : 604
Data d'iscrizione : 29.10.15
Età : 23
Località : Milano

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da WeatherRegime il Lun Gen 09, 2017 3:33 pm

Intanto volevo proporvi anche in cocomitanza con l'Outlook scritto con il gruppo di un inizio di Gennaio 2017 che ha visto un primo spostamento dell'H in sede Euro-Atlantico rispetto al Pattern di dicembre 2016 trovando quindi una buona correlazione.

Dicembre 2016, Anomalie Gpt z500



1-6 Gennaio 2017, Anomalie Gpt z500

avatar
WeatherRegime

Messaggi : 4279
Data d'iscrizione : 15.10.15
Età : 26
Località : cantù

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: outlook inverno 2017

Messaggio Da WeatherRegime il Mar Gen 17, 2017 3:03 pm

Ulteriori e importanti conferme circa il non condizionamento della Troposfera dalla Stratosfera. Sappiamo che la letteratura Meteo ci indica con il lavoro di Polvani che un condizionamento per essere corretto deve mostrare l'anomalia d'interesse su tutta la colonna Isobarica Polare per circa 45-60 giorni.

Il grafico aggiornato ci mostra infatti anomalia di Gpt opposte segno di un non condizionamento.

avatar
WeatherRegime

Messaggi : 4279
Data d'iscrizione : 15.10.15
Età : 26
Località : cantù

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum